Contenuto principale

Posta elettronica certificata

Il servizio di Posta Elettronica Certificata (PEC) è un servizio che la scuola ha attivato per permettere la "certificazione" dell'invio di messaggi e allegati con valore di raccomandata con ricevuta di ritorno.

Se necessario leggere nel dettaglio "che cosa è la PEC" e "Come utilizzarla"

 pec Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Che cosa è la PEC

La posta elettronica certificata è il nuovo sistema attraverso il quale è possibile inviare email con valore legale equiparato ad una raccomandata con ricevuta di ritorno  come stabilito dalla vigente normativa (DPR 11 Febbraio 2005 n.68). Questo sistema presenta delle forti similitudini con il servizio di posta elettronica "tradizionale", cui però sono state aggiunte delle caratteristiche tali da fornire agli utenti la certezza, a valore legale, dell’invio e della consegna (o meno) dei messaggi e-mail al destinatario.

La Posta Elettronica Certificata ha lo stesso valore legale della raccomandata con la ricevuta di ritorno con attestazione dell'orario esatto di spedizione.

Con il sistema di Posta Certificata è garantita la certezza del contenuto: i protocolli di sicurezza utilizzati fanno si che non siano possibili modifiche al contenuto del messaggio e agli eventuali allegati.

La Posta Elettronica Certificata, garantisce, in caso di contenzioso, l'opponibilità a terzi del messaggio.

 Il termine "certificata" si riferisce al fatto che il gestore del servizio rilascia al mittente una ricevuta che costituisce prova legale dell’avvenuta spedizione del messaggio ed eventuali allegati. Allo stesso modo, il gestore del destinatario invia al mittente la ricevuta di avvenuta consegna.

 I gestori certificano quindi con le proprie "ricevute":

  • che il messaggio è stato spedito
  • che il messaggio è stato consegnato
  •  che il messaggio non è stato alterato

 

Come utilizzarla

  1. Messaggi di posta certificata spediti tra 2 caselle certificate
  • Chiunque abbia una casella di Posta Certtificata può comunicare  con la scuola inviando un messaggio con/senza allegati e la "transazione" ha valore di raccomandata con ricevuta di ritorno (valore probatorio). Così pure la Scuola, conoscendo gli indirizzi di posta certicata dei propri utenti potrà inviare posta con valore di raccomandata con ricevuta di ritorno.
  • In pratica avviene così: Quando il mittente possessore di una casella di PEC invia un messaggio ad un altro utente certificato, il messaggio viene raccolto dal gestore del dominio certificato (punto di accesso) che lo racchiude in una busta di trasporto e vi applica una firma elettronica in modo da garantirne inalterabilità e provenienza. Fatto questo indirizza il messaggio al gestore di PEC destinatario che verifica la firma e lo consegna al destinatario (punto di consegna). Una volta consegnato il messaggio il gestore PEC destinatario invia una ricevuta di avvenuta consegna all'utente mittente che può essere quindi certo che il suo messaggio è giunto a destinazione. Durante la trasmissione di un messaggio attraverso 2 caselle di PEC vengono emesse altre ricevute che hanno lo scopo di garantire e verificare il corretto funzionamento del sistema e di mantenere sempre la transazione in uno stato consistente.
  1. Se da una casella di posta Certificata viene inviato un messaggio ad una casella di posta "normale" (non certificata) la "transazione" ha valore di Raccomandata semplice (valore probatorio). Chi riceve il messaggio "certificato" contestualmente alla mail riceve i parametri della certificazione.
  2. Da una casella di posta "normale" NON si può inviare posta ad una casella di posta certficata (non avrebbe alcun senso)

 

La normativa

Il c.d. provvedimento anticrisi, di cui al decreto legge del 29 novembre 2008, n. 185, recante Misure urgenti per il sostegno a famiglie, lavoro, occupazione e impresa e per ridisegnare in funzione anti-crisi il quadro strategico nazionale, è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 280 del 29 novembre 2008, entrando in vigore il medesimo giorno della pubblicazione.

La trasmissione dei documenti informatici mediante PEC equivale alla notifica mediante posta raccomandata, opponibile a terzi quando conformi al decreto del Presidente della Repubblica 11 febbraio 2005, n. 68, il cui articolo 4, comma 1, dispone appunto che la posta elettronica certificata consente l'invio di messaggi la cui trasmissione è valida agli effetti di legge.


PEC Istituzionali

Caselle posta certificata istituzionali
IC Viale venezia Giulia Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Dipartimento Funzione pubblica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Dipartimento per l’Innovazione e le Tecnologie Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
   
   
   

Gli utenti in possesso di casella di posta certificata sono invitati a fornire alla scuola l'indirizzo di detta casella inviandone comunicazione all'indirizzo  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.